MAMMOGRAFIA

MAMMO-GRAFIA

Tempi di attesa ridotti al minimo

L’esame mammografico è fondamentale per la prevenzione dei tumori al seno per via della sua capacità di evidenziare le più piccole lesioni mammarie, anche di origine cancerogene. Negli ultimi anni l’esame è diventato sempre più preciso, raggiungendo oggi un livello di precisione mai raggiunto prima. È un esame assolutamente non doloroso e che richiede solo qualche minuto per essere svolto.

A cosa serve

La mammografia può rivelare la presenza di un tumore al seno, un tipo di tumore in aumento nell’ultimo periodo. Per questo è consigliato effettuare un test se ci sono stati dei casi in famiglia, oppure inserirlo nella routine annuale non appena superati i 40 anni d’età. Infatti il maggior numero di tumori al seno, se diagnosticati precocemente ha la possibilità di risolversi in modo positivo, se il carcinoma viene individuato in fase avanzata, la possibilità di guarigione diminuisce.

Per chi è indicata

In caso non ci siano sintomi, la principale ragione per cui ci si sottopone alla mammografia, è per avere una diagnosi precoce, il maggior numero di tumori al seno, se diagnosticati precocemente ha la possibilità di risolversi in modo positivo, se il carcinoma viene individuato in fase avanzata, la possibilità di guarigione diminuisce Ecco perché tutte le donne che abbiano superato i 40 anni, età dalla quale l’incidenza del tumore mammari, dovrebbero sottoporsi a questo esame.

Come è strutturato l'esame

L’esame dura pochi minuti e viene eseguito con uno strumento chiamato mammografo questo apparecchio proietta un fascio di raggi X direttamente sulla mammella e permette la valutazione morfologica e strutturale del seno Si procede posizionando il seno su un piano specifico e una piastra di plastica procede alla compressione della mammella, questa situazione permette l’immobilità del seno durante l’esame, questa compressione necessita di una dose di radiazione inferiore, poiché se si riduce lo spessore della mammella. Per ogni esame si ottengono due proiezioni, una obliqua medio laterale e una cranio caudale in modo di poter avere una valutazione completa di ogni seno.